Partire con Bau e Miao

Posted by in Camper a 4 zampe | Giugno 07, 2014

Vediamo insieme come partire con Bau e Miao, perché qualsiasi mezzo di trasporto sarà adatto a noi e noi ci adatteremo ad esso per la nostra super vacanza!

In auto o camper

Premesso che il Codice della Strada è molto chiaro al riguardo, è sempre consigliabile se non obbligatorio seguirlo alla lettera in ogni caso, pe la loro e nostra sicurezza e per quella degli altri viaggiatori, siano essi nel nostro mezzo o nel loro;
altro che possiamo dire è di mantenere possibilmente una temperatura abbastanza costante, ovvio che se non si ha l’aria condizionata, si lascerà che entri dell’aria dai finestrini, ma dico che è ovvio perché anche noi dovremo pur respirare…, ma mai permettere che il nostro Amico sporga con la testa all’esterno, questo semplicemente per evitare noiose otiti e altri pericoli;
un’altra cosa che ritengo molto utile è rivestire lo spazio dove il nostro Amico viaggerà, se starà sul sedile posteriore con la cintura di sicurezza allacciata, gancio-auto-1allora un buon coprisedile farà al caso nostro;
poi aggiungiamo che sarebbe meglio anche mantenere una velocità adeguata, specialmente se transiteremo in strade statali che potrebbero avere curve più o meno simpatiche; insomma come ci si comporterebbe con i figli facciamolo anche con loro, senza dimenticare il modo di come viaggiare in sicurezza per partire con Bau e Miao.

In treno, nave, bus e aereo

Se scegliamo di viaggiare in treno, ci sono varie considerazioni da fare e delle regole diverse da seguire che variano con le dimensioni del nostro Amico;
se abbiamo un Amico cane di taglia piccola, oppure abbiamo un gatto, il loro trasporto non avrà prezzo perché viaggeranno nel loro trasportino e quindi saranno con noi a mò di bagaglio personale che non paga;
se invece il nostro Amico avrà una misura più grande, allora dovrà sempre indossare il guinzaglio e la museruola, dovrà pagare il prezzo di un biglietto ridotto o intero e sempre sarà al nostro fianco.
Queste regole sono per ogni cane ma decadono per gli accompagnatori di non vedenti, fatta eccezione a volte dell’uso della museruola.

Andare in nave sembra essere più semplice perché se è vero che le nostre compagnie di navigazione hanno in dotazione varie gabbie per il loro trasporto, è anche vero che se noi non scegliamo di viaggiare all’interno, dove loro non possono sostare ma solo transitare, possiamo decidere di viaggiare sul ponte esterno e quindi essere in loro compagnia, ma sempre usando il guinzaglio e in alcuni casi anche la museruola; avranno il loro biglietto di transito e partiranno con noi.

 

Sulle navi da crociera non è possibile portare animali domestici,
anche se si sta cambiando lentamente opinione, ma sempre cosa buona è informarsi prima di partire.

 

In bus di solito non ci sono problemi, le regole variano da un Comune all’altro, a volte è richiesto il pagamento del biglietto, ma sempre si dovranno usare il guinzaglio e la museruola.

In aereo il discorso è leggermente diverso; ogni compagnia aerea ha le sue regole che in linea di massima non si differenzia di tanto da altre, ma seguirle è nostro dovere.
Se il nostro amico è di piccola taglia potrà viaggiare nel suo trasportino insieme a noi (come in treno) se invece abbiamo un grande Amico peloso che supera i 10 chilogrammi, sarà costretto a viaggiare in apposite gabbie allestite nella stiva e partirà dallo scalo merci, il costo del biglietto varierà in base al peso ed alla destinazione;
ma io mi chiedo se vale davvero la pena fargli fare un’esperienza del genere… nella stiva io non ci starei, voi sì?

Certo le esigenze possono essere tante, ma il mio consiglio è valutare se effettivamente “il gioco vale la candela” e dopo ciò siamo pronti a partire con Bau e Miao!

 



zooplus.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.