Sostituire un oblò

La voglia di luce accomuna un po’ tutti, che siano camperisti o no, la voglia di sole e luce l’abbiamo tutti.
Pertanto se e per quanto è possibile si cerca di aprire finestre ed oblò, ma a volte proprio gli oblò non possono essere aperti perché oltre la luce farebbero entrare freddo o pioggia;
quindi? Ecco, quindi se sul tetto del nostro camper è installato un oblò con coperchio che non permette alla luce di entrare, non ci resta che sostituire un oblò opaco con uno trasparente.

Pronti per sostituire un oblò?

Ingredienti:

  • oblò trasparente della stessa misura del vecchio (o molto simile)
  • sigillante terostat
  • silicone
  • metro + matita
  • utensile rotativo, tipo Dremel (a batteria se non avete 220v) (*)
  • spazzola per pulire sul tetto
  • aspirapolvere
  • giravite per viti di fissaggio
  • lampada opzionale
  • scala per salire sul tetto.

Preparazione:

Innanzitutto la prima cosa indispensabile per sostituire un oblò sarà quella di posizionare la scala in maniera ferma e sicura, poi salite per controllare la situazione del vecchio oblò sul tetto e iniziate a smontarlo togliendo le viti con cautela, senza allargare i buchi esistenti;
ora entrate nel camper e smontate la cornice che contiene le luci (se di questo modello come in foto), altrimenti smontate direttamente la zanzariera per rendere libero l’oblò, poi salite e sfilate l’oblò dall’alto.
Naturalmente questo opporrà resistenza, un po’ perché installato da tempo e un po’ grazie al mastice usato in precedenza proprio per evitare di farlo volare via.

Ora che il foro è libero possiamo dare una bella pulita al contorno che era nascosto, sia all’interno ma soprattutto sul tetto, sgrassiamo per bene tutto il bordo affinché il nuovo sigillante riesca ad attaccare per bene.

Installazione:

Prendiamo adesso il nuovo oblò e posizioniamolo nel foro, dalla parte del tetto per vedere se entrerà perfettamente o si dovrà allargare un po’ l’apertura del tetto;
in questo caso, poiché il vecchio oblò  era di mezzo centimetro più piccolo si è reso necessario allargare il foro del tetto.
Quindi con l’aiuto del metro e di una matita è stato segnato il limite del taglio da effettuare e grazie al Dremel è stato tagliato quel filo di tetto che impediva l’installazione del nuovo oblò.

Una volta rifilato il foro, si tornerà sul tetto e si aspireranno le briciole di alluminio e legno in maniera accurata, poi ripuliremo per bene e finalmente l’apertura sarà pronta per ricevere il terostat;
incollato questo, non ci resta che prendere il nuovo oblò e posizionarlo perfettamente sul sigillante senza oscillazioni ma in maniera precisa spingendo adeguatamente.

Torniamo all’interno del camper e regolandoci con l’oblò appena fissato sopra, avvitiamo la cornice che aiuterà la stabilità di tutto; infatti questa verrà avvitata all’oblò stesso per far diventare il tutto un unico insieme con l’oblò.

Da ultimo verrà posizionata, grazie ad alcune graffette di corredo, l’ultima cornice di abbellimento che completerà il lavoro.

Rifinitura e luci:

Abbiamo detto che se il vecchio oblò ha una cornice con luci incorporate e questo modello di oblò nuovo non le ha, si può rimediare con una lampada led da affiancare alla cornice ultima installata, utilizzando i fili del vecchio impianto luminoso dell’oblò che abbiamo sostituito.
Ove l’oblò tolto non ha luci, il problema non si creerà.

Nel video qui sotto, i vari passaggi, tra cui il taglio anche se un po’ rumoroso.
Buon lavoro e se avete bisogno, scrivete pure!

 

Per questi lavori sono stati utilizzati i seguenti prodotti:
oblò, terostat, dremel, dremel a batteria; i primi due acquistati presso il Centrocaravan Costantini;

(*): questo perché più delicato del seghetto alternativo 😉