Carciofi alla romana

Posted by in contorni, Le mie ricette | Marzo 31, 2017

In primavera si trovano alcuni bei fiori verdi, chiamati carciofi che possono esser preparati in varie maniere, questa volta proviamo a preparare i carciofi alla romana.
Pronti?

I carciofi alla romana, si preparano con i classici carciofi romaneschi che sono differenti da quelli violetti o altri che si trovano in commercio; sono di forma più tonda e un pochino più tozza, ma davvero ottimi;
cucinati alla romana poi non è molto difficile, vediamo insieme.

Ingredienti:

  • carciofi romaneschi
  • aglio
  • olio
  • mentuccia (non menta)
  • sale
  • uno spicchio di limone.

Preparazione:

togliamo le foglie più dure ai carciofi e tagliamo il gambo fino a lasciarne circa quattro o cinque centimetri;
ora che le foglie più dure sono state tolte, giriamo attorno con il coltello e cerchiamo di far diventare il nostro carciofo un bel fiore.

Prendiamo una bacinella e mettiamo dell’acqua con lo spicchio di limone;
mano a mano che puliremo i nostri carciofi li metteremo nell’acqua con il limone per evitare di farli ossidare.

Una volta puliti tutti i carciofi, prepariamoci tanti spicchi di aglio per quanti carciofi abbiamo e così con le foglie di mentuccia.

Prendiamone uncarciofo alla volta e con molta delicatezza, apriamolo per inserire al suo interno lo spicchio di aglio e alcune foglioline di mentuccia, finendo poi con un pochino di sale;
facciamo così con tutti i carciofi che vorremmo far diventare carciofi alla romana.

Una volta riempiti e conditi i nostri carciofi, prendiamo una pentola, una casseruola larga abbastanza da far stare in piedi i nostri carciofi alla romana;
quindi sistemiamoli e aggiustiamo di sale; uniamo un bel po’ di olio e altrettanto di acqua per farli cuocere.

Accendiamo a fuoco medio e copriamo con il coperchio (*).

Per sapere l’avanzamento della cottura, possiamo usare i rebbi di una forchetta e se entrerà perfettamente, i carciofi alla romana saranno cotti;
poco prima di toglierli dal fuoco, alziamo la fiamma e diamo una spruzzata di acqua fredda che farà così arrostire le foglie a contatto della pentola rendendole così croccanti.

Dopo un paio di minuti spegnere il fuoco ed ecco pronti i carciofi alla romana.

 

Attendo commenti e note, buon appetito!

 

(*) tra il coperchio e la pentola mia nonna usava mettere una busta del pane, una di quelle buste di un tempo che non contenevano plastica.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.