Pangiallo

Posted by in dolci e dolcetti, Le mie ricette | Dicembre 23, 2016

Un dolce natalizio e di buon auspicio, il pangiallo è originario dell’antica Roma imperiale; quando al tempo si usava distribuire dolci durante la festa del solstizio d’inverno, un po’ come un rito propiziatorio per il ritorno del sole; buono sempre non difficile da preparare e insieme sarà ancora più semplice. Cominciamo?

Prepariamo il pangiallo, insieme e con facilità, buono e molto energetico considerando i vari ingredienti sostanziosi!

Ingredienti:

per il pangiallo

  • 200 g di farina
  • 20 g di lievito di birra
  • 200 g di pinoli
  • 200 g di mandorle
  • 100 g di noci
  • 10 g di spezie varie
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 4 cucchiai di olio

per la glassa

  • acqua
  • farina
  • zucchero.

Preparazione:

– il pangiallo:
prendiamo una ciotola e mettiamo la farina, uniamo il lievito spezzattato e impastiamo sciogliendo con dell’acqua tiepida;
una volta ottenuta una palla di pasta, lasciamola riposare fino al raddoppio.

Ora che abbiamo la nostra bella palla di pasta, possiamo iniziare ad inserire tutta la frutta secca che abbiamo preparato;
se le noci saranno troppo grandi, spezziamole a metà e stesso discorso per le mandorle, ma comunque andranno bene anche sane;
se servirà aggiungiamo un pizzico di farina, che sarà comunque necessaria per staccar la pasta del pangiallo dalle mani 😉

Finito di mettere la frutta secca, aggiungiamo al nostro pangiallo i 4 cucchiai di olio per rendere più morbido il tutto;
ora dobbiamo solo lasciar riposare nuovamente il pangiallo fino al solito raddoppio.

Una volta ottenuto il volume del pangiallo desiderato, accendiamo il forno e portiamolo a temperatura di cottura, che sarà di circa 170°C ;
appena il forno sarà caldo inforniamo il nostro pangiallo e lasciamolo cuocere per circa tre quarti d’ora o comunque possiamo sempre fare la prova stecchino.;
appena il pangiallo sarà cotto togliamolo dal forno e lasciamolo intiepidire.

– la glassa:
la preparazione della glassa è molto semplice, basterà prendere una ciotolina e sciogliere in un po’ d’acqua tiepida qualche cucchiaio di farina e di zucchero finché non si otterrà una pastellina;
avuta la pastella prendiamo un pennello o anche un cucchiaio e spalmiamo il pangiallo della glassa.

Possiamo anche spalmare un paio di strati di glassa sul pangiallo, la cosa importante sarà attendere che il primo strato si asciughi e poi mettere il secondo;
dopodiché mettiamo per qualche minuto nel forno spento ma che sarà ancora caldo e via… il gioco è fatto!

Lasciamo raffreddare prima di consumare e buon pangiallo a tutti!

 

Direi essere facile, no? Se provate, fate sapere com’è andata, ma sicuramente il pangiallo sarà un successo. 😉

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.