La Befana

Posted by in Pensieri in libertà, Riflessioni | Gennaio 06, 2016

Il giorno dell’Epifania, il giorno della Befana evoca molti bei ricordi, quando ancora non avevamo importato Babbo Natale tutti si aspettava la Befana ed era così bello;
tutti a letto presto, nemmeno Carosello si poteva vedere perché se no la Befana ci trovava svegli e se ne andava senza lasciare regali.

 

E via a coprirsi fin sopra il naso, pronti a sbirciare al minimo rumore, ed a rintanarsi poi di nuovo perché era un falso allarme
o forse no, chissà,
ma la Befana non doveva vederci e non doveva farsi vedere.

Si vergogna perché è brutta e vecchia
mi diceva mia nonna
ma anche tu sei vecchia e non ti vergogni
le rispondevo ridendo
e lei ne sorrideva ma non rispondeva altro, solo mi accarezzava.

La Befana, questa vecchina, con la schiena non più dritta per via dell’età,
con quella scopa sempre nuova a dispetto proprio della sua padrona.

E sì che ne faceva di strada la nostra Befana,
da una parte all’altra del mondo per accontentare tutti,
perché poi alla fine chi è che non riceveva nulla?

befana

 

 

E allora giungeva la mattina,
tutti svegli presto ché nemmeno per andare a scuola accadeva,
no, solo per lei, per la Befana;
e tutti con la stessa domanda nella mente

sarà passata? mi avrà lasciato qualcosa?

e chi aveva la fortuna di avere in camera un fratello o una sorella
condivideva questa ansia e un po’ ne gioiva e un po’ ne soffriva,
ma il coraggio di alzarsi ancora non si trovava.

Poi un rumore dalla cucina e il batticuore che risaliva insieme alle coperte
e poi di nuovo fuori dal letto a trovar il coraggio per scendere
adesso mi alzo e vado a vedere
bisbigliavo io stessa da sotto le lenzuola, quasi a farmi coraggio da sola.

Ed ecco che una voce dalla cucina giungeva
era mio padre che tossicchiava insieme a mia nonna, si sentiva anche un sorriso soffocato,
ma no… forse mi stavano soltanto aspettando e io ancora indecisa ad alzarmi.

Infine la curiosità vinceva, la mattina si faceva strada e la cucina raggiungevo…
quanti regali, quanti bei doni
ma soprattutto chi trovavo accanto a loro che con il loro sorriso, forse, erano più belli e cari dei regali stessi,
ma ancora non lo sapevo.

Buona Befana bimbi… e siate bravi, altrimenti solo carbone!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.