Il castello di Otranto

Posted by in Castelli d'Italia | Gennaio 10, 2019

Un altro bel castello al Sud è questo di Otranto, che situato nella città ne fa parte integrante e che ha dato il nome al primo romanzo gotico della storia.

 

che tipo di castello è?

Si tratta di un castello aragonese divenuto tale dopo la presa della città di Otranto da parte dei turchi, infatti poco più a Nord troviamo la famosa ed omonima baia,
una spiaggia che si apre dopo un naturale percorso in pineta e dove immergersi in acque splendide;
questa fortezza, questo castello fu costruito proprio su richiesta di Alfonso d’Aragona e da cui quindi ne prese il nome con cui ancora oggi lo si riconosce.

tutto intorno

Il castello con le sue mura abbraccia l’intero borgo antico di Otranto, quasi a volerlo ancora proteggere e le sue torri, tre per la precisione sono lì di guardia anche se inizialmente non erano parte della vecchia struttura ma furono proprio gli Aragonesi a farle aggiungere.

Le torri sono tre, una per ogni angolo; ma al quarto si trova uno spuntone che sembra una lancia e sul quinto angolo invece non vi sono torri di guardia;
ognuna di queste ha un nome preciso: Ippolita, Alfonsina e Duchessa che sembra derivino da Alfonso d’Aragona e da sua moglie.
L’angolo senza torre ma non lo spuntone a forma di lancia verso il mare viene chiamato “punta di diamante” e fu opera dei viceré spagnoli arrivati in tempi successivi.

cosa si vede da qui?

Entrando e salendo fin sulla terrazza si può scoprire un bel panorama e nelle giornate limpide si riesce anche a scorgere la costa albanese;
il bello è proprio il vedere quel brulicare di persone in città dall’alto del castello.

 

 

 

Ci siete stati ad Otranto? E sul castello? 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.