Crostini al forno facili e buoni

Posted by in Le mie ricette, piatti unici | Settembre 25, 2019

Se abbiamo del pane raffermo, ma ancora mangiabile non buttiamolo via, sarebbe un peccato; usiamolo invece per preparare una cena sfiziosa: dei crostini al forno, facili e buoni.

Chi non si ritrova del pane raffermo, del pane avanzato e che non vuole gettare via? Tutti. Ebbene vediamo di usarlo e prepariamo dei crostini al forno, facili e buoni per tutti, via!

Ingredienti:

  • pane raffermo
  • formaggio che fonde, tipo sottilette o altro
  • prosciutto cotto, crudo… a scelta

Preparazione:

Prendiamo il formaggio e facciamone delle fettine tante quanti saranno i crostini che ricaveremo dal pane raffermo e mettiamolo da parte;
poi scegliamo con cura cosa accompagnare al formaggio sul crostino, se si tratterà di prosciutto cotto o crudo o altro, sarà il gusto a guidarci nella scelta.

Affettiamo il pane e adagiamoci sopra il formaggio.

Nel frattempo scaldiamo il forno e portiamolo alla temperatura di circa 160°C.

Se abbiamo scelto di unire del prosciutto crudo, non lo metteremo subito sul crostino nel forno perché rischieremmo di farlo seccare troppo, ma solo dopo che il formaggio sarà pronto;
stesso discorso per il prosciutto cotto;
se invece abbiamo scelto della pancetta arrotolata, andrà bene metterla subito perché cuocendosi renderà più morbido il pane.

Una volta pronte le nostre fettine di pane, mettiamole nella teglia e inforniamo per un quarto d’ora, giusto il tempo sufficiente a far fondere il formaggio e far “croccantizzare” (*) il pane secondo il proprio gusto.

Appena il formaggio sarà fuso e il pane croccante, sfornate e aggiungete il prosciutto cotto o crudo che avete scelto, poi portate in tavola e mangiate ben caldo!

Buon appetito e fatemi sapere com’è andata e se avete provato delle varianti.

 

(*) se croccantizzare non esiste… rende comunque l’idea 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.