Policastro Bussentino

Posted by in Campania | Settembre 02, 2013

Un paesetto simpatico, dove si può scegliere se andare al mare, al fiume o rimanere in campagna… sì perché seppur in poco spazio, questo paese offre parecchio,
il suo nome è Policastro Bussentino.

Ci troviamo in provincia di Salerno e quindi nel pieno della simpatica accoglienza e precisione di questa popolazione del Cilento abituata ad ospitare;
siamo alla foce del fiume Bussento, a pochi chilometri da rinomate località da cui ha poco da invidiare.
Le sue origini risalgono alle popolazioni greche, per passare poi ai romani e divenire sede vescovile all’inizio del VI secolo; infine per merito di un castello bizantino nel secolo successivo, il VII, prese appunto il nome di Policastro.
Qui si vive di turismo balneare, ma appunto lo si può scegliere se marino o fluviale.

qui perché?

Ci siamo giunti per caso? no, Policastro Bussentino è uno di quei luoghi che amo cercare per trovare pace e tranquillità, e tale si è rivelato, ad iniziare dalla sosta che si trova in campagna quasi a casa della signora Marisa che è riuscita a creare un’area di sosta fuori dal comune per simpatia e cortesia, nonché ospitalità e natura, da dove  è sufficiente una pedalata per essere in riva al mare, al fiume o in centro storico nonché in città a far spese.

borgo in fiore

Girando per il borgo antico abbiamo avuto il piacere di vedere come la gente del luogo sia talmente brava a mantenere bello il paesaggio, perché non vi era finestra o porta adornata di vasi in fiore;
ovviamente nel primo pomeriggio non si trova molta gente in giro, ma è proprio il momento migliore per assaporare la calma locale, quando tutti sono in fase di siesta.

un po’ di storia

Entrando in paese non mancherà di certo il passaggio della storia, che appunto con la torre di epoca romana ha lasciato il segno indelebile nel tempo;
peccato che a volte certi bei “ricordi” non vengano trattati come si deve, ma… proprio attorno alla torre si può godere di una bella passeggiata nella natura ancora qui incontaminata e dove troviamo varie illustrazioni esplicative della torre stessa.

Dopo la passeggiata alla Torre Romana, si potrà riprendere la bicicletta e andare verso il fiume Bussento, fresco e limpido come tutti i fiumi sanno essere;
in nostra compagnia solo pesci, rane e libellule… poi silenzio e lo scorrere lesto dell’acqua al mare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.