Stiamo parlando di un agglomerato di case medievali costituenti l’Antica Lavinium: il Borgo di Pratica di Mare.

dove siamo?

Ci troviamo a pochi chilometri da Roma, e nonostante ciò sembra di essere in un altro mondo, silenzioso e tranquillo, di altri tempi date le abitazioni non adeguate all’epoca attuale.
Siamo vicino a Pomezia: siamo e visitiamo il Borgo di Pratica di Mare quella che è stata l’Antica Lavinium.

ecco come ci appare

L’aspetto non è di una città moderna né di un paese, ma di un antico paesotto, questo è dovuto alla presenza di un castello con vicoli attorno; il tutto rinvenuto grazie ad alcuni scavi archeologici iniziati nel lontano 1957 che hanno potuto scoprire e quindi localizzare l’antica città di Lavinium.

l’Antica Lavinium

Il Borgo di Pratica di Mare scoperta grazie agli scavi archeologici altri non è che l’antica Lavinium fondata da Enea.

sede dei Penati, dei Benedettini e tenuta agricola

In questa località sempre leggendariamente parlando vi era la sede del Tempio dei Penati portati qui da Enea.
Naturalmente questo luogo non rimase per sempre sede dei Penati ma si trasformò in un monastero dei Benedettini fino a diventare una tenuta agricola.

i Penati, chi erano?

Sconosciuti ai più, i Penati erano gli spiriti che tenevano sotto tutela i viveri di riserva della famiglia e dove erano conservati fino a diventare poi delle divinità a protezione della famiglia stessa quindi poi ereditate insieme ai beni veri e propri.

il castello

Ogni castello ha la sua storia, le sue vicissitudini e proprietà e questo non ne è da meno.

Ebbene qui il castello sin dagli inizi di proprietà della Chiesa divenne (e tuttora lo è) della Famiglia Borghese verso gli inizi del milleseicento e ancora oggi è ben visibile nella sua forma originale, tranne la torre autentica abbattuta durante la seconda guerra mondiale che era la torre più alta della campagna romana.
Nel castello dell’Antica Lavinium erano svolte le varie lavorazioni degli artigiani abitanti nel Borgo di Pratica di Mare, oltre alle produzioni alimentari grazie alla presenza anche di un forno e di un caseificio.

il museo e la chiesa

Poco distante dal Borgo vi è il Museo di Pratica di Mare aperto dal 2005, ha aggiunto alla località un bel valore turistico, storico e d’interesse culturale.
La chiesa è rivolta a San Pietro Apostolo e al suo interno vi è la tela a Lui dedicata, sita sull’altare maggiore, questa è visitabile ogni domenica alle 16,30.